Dylan Bertolini: un’arte innata per le foto da matrimonio

Dylan Bertolini: un’arte innata per le foto da matrimonio – Stile spontaneo e semplice, ma con una ricerca ed accuratezza nei particolari. Dylan Bertolini, giovanissimo fotografo napoletano, ha le idee chiare e progetti ambiziosi per essere sempre aggiornato e al fianco delle coppie di sposi in Campania. Lo studio e la passione alla base di tutto.

E Dylan nel corso degli anni ha maturato numerose esperienze che lo hanno portato ad essere il professionista ideale per accompagnare le coppie nel loro giorno più bello ed importante. Classe 1994, Dylan Bertolini deve tutto alla sua famiglia, e in particolare a suo fratello Christian.

“Ho iniziato ad avvicinarmi a questo mondo, un po’ per gioco e un po’ per curiosità, quando avevo appena 13 anni. Mio fratello Christian, appassionato di foto e vincitore di tre campionati di aerografia, avendo sempre avuto buon occhio notò i miei scatti. Decise così di portarmi subito da un suo amico e collega professionista, Salvatore Pastore. Ho avuto, quindi, i primi approcci lavorativi con lui e debbo ringraziarlo perché mi ha insegnato tanto. Dal matrimonio alla foto giornalistica, ma anche l’architettura”.

Dylan Bertolini: un’arte innata per le foto da matrimonio. La formazione e il percorso accademico

Da una passione ed un’arte innata, ecco che Dylan Bertolini sceglie immediatamente la strada giusta.

“Decisi a quel punto di intraprendere gli studi presso l’Umberto Boccioni, un istituto con indirizzo in fotografia e grafica pubblicitaria. E’ stato un percorso straordinario ed altamente formativo. Lì affrontavamo la fotografia analogica, a rullino. Ovvero la vera fotografia. Sono partito da quella per poi affrontare tutte le fasi. Scattare, stampare e sviluppare le foto in camera oscura. Una volta terminati gli studi ho proseguito la formazione all’Ilas, l’Accademia Italiana di Comunicazione Visiva. Qui mi sono specializzato nella fotografia pubblicitaria di moda, diplomandomi nel 2015 con un significativo 110/110”.

Tanti lavori di still life in questi anni, ma Dylan Bertolini si è imposto soprattutto come fotografo cerimonialista grazie al lavoro sul campo con studi fotografici specializzati in ambito matrimoniale. Una vocazione come ci racconta. “Faccio per lo più matrimoni, non per una questione economica, ma perché mi sono sempre piaciuti. Una passione questa che ho avvertito sin da subito anche perché non nascondo che di carattere sono socievole e il contatto con le persone mi rende felice. Raccontare poi proprio la felicità delle coppie è un qualcosa che ti riempie il cuore e ti rende il lavoro ancora più agevole”.

“Mi piace creare un rapporto empatico con le coppie”.

Specializzato come operatore drone, Dylan anche in questa occasione ha unito più passioni. “Oltre alla foto mi è sempre piaciuto il modellismo. In particolare guidavo elicotteri a scoppio. Ho così messo insieme le due cose e da un anno sono operatore drone con certificato per operazioni critiche. Specie per i paesaggi questo è un mezzo che ti permette di riprendere e scattare immagini uniche”.

Perché scegliere Dylan Bertolini come il fotografo di nozze? Il giovane professionista con sicurezza ci dice.

“Cosa rende veramente diverso il tuo matrimonio da quello di un’altra persona? Per me è l’atteggiamento degli sposi e, quindi, anche del fotografo nei loro confronti. Io sono una persona che racconta molto di sé alle coppie. Mi piace creare un rapporto empatico, che diventa di amicizia ancor prima della celebrazione. Bisogna instaurare un rapporto di fiducia. Un vero e proprio legame. Facendo tutto questo prima, anche la foto cambia. Perché la vedo essendo parte integrante della loro famiglia. La foto avrà così una carica emotiva ancora più forte”.

Dylan Bertolini: un’arte innata per le foto da matrimonio. Lo stile inconfondibile al servizio degli sposi

Uno stile inconfondibile, quello di Dylan Bertolini. Semplice e spontaneo ma ricercato e accurato nei particolari.

“La mia foto di matrimonio voglio considerarla banale. Nel senso che cerco sempre di scattare con parametri che poi non devo ritoccare. Diciamo che preferisco non lavorare troppo la foto al computer. Cerco appunto di non trasformarla, proprio per non rovinare l’essenza dello scatto. Prediligo la naturalezza, e provo ad essere invisibile durante il lavoro. In alcune situazioni, però, mi rendo partecipe di quello che sta accadendo diventando un unicum con la festa. Ho un concetto che mi è sempre piaciuto. Se tu ti rendi partecipe di un momento che gli sposi stanno vivendo, le persone automaticamente “entrano con te” e viene fuori una foto completamente diversa. Quindi, in alcuni frangenti c’è bisogno di stare in disparte, ma in altri c’è bisogno di essere un tutt’uno con quel momento. Perché così si coglie l’attimo in maniera diversa”.

L’unione e la forza della famiglia. I sogni e i progetti di Dylan Bertolini

Passione e famiglia: le due parole che si rincorrono nella vita professionale ed umana di Dylan Bertolini.

“Alla fine credo che mio fratello Christian ci abbia visto lungo quando a 13 anni mi ha avviato in questo percorso. Lo ringrazio sempre e spero di poter sempre ripagare la sua fiducia. Ma anche quello dell’altro fratello, Gionata. Anche lui può considerarsi nel suo campo un’artista, è il pasticciere del Caracol Gourmet. Debbo tutto alla mia famiglia ed oggi che sono freelance il mio sogno è quello di incrementare i lavori ed aprire uno studio tutto mio. Ma solo dopo il mio matrimonio nel 2022 con Ersilia Cacace, una food blogger tra le più rinomate in Italia con il suo progetto “La Boss delle Pizze”, che da buona compagna mi tiene sempre allenato con tante foto…”.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Info

Telefono

Via Riviera di Chiaia 66, Napoli

Richiedi più info

Nome
Email*
Telefono
Messaggio