Il Gruppo Arechi incanta sposi ed ospiti illustri

“Quando la musica è bella; è bella e basta”. Una frase questa che sintetizza a pieno lo stile di vita di Danilo Gloriante, anima del Gruppo Arechi. Un’associazione musicale fondata nel 1992 da papà Tony e che nel corso degli anni ha avuto diverse evoluzioni spaziando su diversi generi. “Abbiamo portato degli aggiornamenti – ci confida Danilo – oggi il Gruppo Arechi è composto da ben 24 musicisti, tutti professionisti, e specializzati in qualsiasi tipo di evento. Mai sedersi sulle cose già fatte e sul successo, la mia priorità è sempre stata quella di cercare cose nuove e valorizzare ogni singolo elemento mettendo insieme i diversi generi. Siamo partiti dalla musica classica napoletana ed ora spaziamo su più strade andando sempre alla ricerca di persone specializzate per ogni segmento”.

Una vita in musica. La passione della famiglia Gloriante

Una passione di famiglia quella dei Gloriante e una vita sempre “in musica”. Da nonno Michele che suonava il mandolino con Totò, al papà Tony tenore di grande successo e che ancora oggi canta con tanta passione, fino ad arrivare ai quattro fratelli. Danilo, laureato in discipline musicali con diplomi in violino e mandolino; Paolo, tenore ed interprete ideale del repertorio di Verdi e Puccini; Rosario, pianista e il flautista Fabio, ingegnere informatico, che da qualche anno ha avviato un nuovo interessante progetto di valorizzazione del territorio con il Birrificio Agrado.

“E’ proprio vero, siamo una famiglia di musicisti. E vi svelo un aneddoto. Tutto è iniziato con mia nonna che faceva la cantante, quando ero piccolo mi ha dato le prime lezioni di musicalità e già a 9 anni la accompagnavo con il violino nei repertori dei canti in chiesa. Senza forzature ho sempre suonato quello che mi capitava. Ho iniziato con il pianoforte, poi ho provato un po’ tutti gli strumenti e alla fine ho scoperto che il violino mi dava emozioni diverse. L’ho sempre visto come uno strumento che poteva sostituire la voce”.

Il Gruppo Arechi, storia di un successo annunciato

Una ricerca continua quella di Danilo e del Gruppo Arechi. Cercare cose nuove divertendosi: è uno dei motti. Così come quello di interpretare la musica classica in un concetto moderno. Uno stravolgimento che ha portato l’Associazione a specializzarsi in eventi, e soprattutto rendendo davvero unico e piacevole il contorno musicale dei tanti matrimoni che vedono protagonisti i musicisti campani. E non è difficile vedere il Gruppo Arechi impegnato anche in apparizioni televisive di successo, così come vivere esperienze altamente professionali con artisti di fama internazionale.

Dal Concerto di Natale in Vaticano al Festival di Ravello. Esperienze uniche come l’aver suonato per Claudia Schiffer e Leonardo Di Caprio

Tutte esperienze che rifarei altre mille volte – confida Gloriante -, nonostante in tv ci sia lo stress legato soprattutto alle tempistiche. Ogni partecipazione è un’emozione diversa, ma il nostro fine è sempre lo stesso: suonare bene e curare ogni dettaglio. Nel mio cuore mi è comunque rimasta ben impressa la partecipazione al Concerto di Natale al Vaticano nel 2005. Essere a pochi metri e per un’intera giornata vicino a Giovanni Paolo II è stato qualcosa di unico.

Osservare i suoi sguardi, l’energia e l’amore che trasmetteva restano un ricordo indelebile. Così come il Concerto nello Yemen e in Arabia Saudita in occasione di scambi commerciali con l’ambasciata italiana. Lì tocchi con mano la povertà, vedi cose che non avresti mai immaginato se non le vivi. Altrettanto emozionanti sono state le partecipazioni in un posto unico come Ravello con il Teatro Verdi in occasione del celebre Festival, così come l’aver suonato recentemente per il compleanno di Claudia Schiffer e per una cena privata di Leonardo Di Caprio. In questi ultimi eventi privati è molto stimolante perché, oltre al fatto che per tutelare la loro privacy noi veniamo a conoscenza dalle agenzie solamente qualche minuto prima dell’esibizione, attirare la loro attenzione e farli divertire ti inorgoglisce ulteriormente”.

Progetti per il futuro del Gruppo Arechi?

Difendere come abbiamo sempre fatto la musica, senza mai screditare nessuno, e proseguire nel nostro percorso di ricerca e crescita. Dagli sposi e tutti gli ospiti che ci sono in un matrimonio, ai grandi eventi di classe in rassegne e teatri: il nostro obiettivo resta sempre lo stesso, ovvero emozionare”.

Condividi

Share on facebook
Share on twitter
Share on telegram
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Info

Telefono

Salerno

Richiedi più info

Nome
Email*
Telefono
Messaggio